01. Premessa

...A proposito di arte ...

 

Premessa

 

L' idea di scrivere queste pagine sulla pittura nell’Amiata è scaturita da due motivi principali. Il primo riguarda la conoscenza quasi trentennale dell’ambiente amiatino; il secondo è dettato dall’esperienza acquisita in molti anni d’insegnamento nelle scuole superiori del territorio: l’Istituto Magistrale di Arcidosso, l’Istituto Magistrale di Sorano e il Liceo scientifico di Casteldelpiano.

Questo lavoro è infatti impostato in modo da privilegiare principalmente l’aspetto didattico e favorire la “lettura” dell’opera pittorica, non soltanto nei suoi convenzionali valori formali ma soprattutto sul piano strutturale, iconografico e iconologico.

La descrizione dei temi figurati è realizzata tenendo conto, in particolar modo, dello studio dei soggetti e degli elementi simbolici la cui conoscenza consente una efficace analisi per la comprensione dei contenuti dell’opera stessa.

Anche la ricerca di schemi geometrici, nelle composizioni più articolate, rappresenta un ulteriore, interessante metodo di indagine conoscitiva che si affianca agli altri percorsi di lettura e che permette di decifrare meglio i messaggi che l’opera vuole trasmettere.

Sono prese in esame opere pittoriche scelte tra le più significative di alcune località del territorio: Arcidosso, Casteldelpiano, Seggiano, Santa Fiora, Roccalbegna. Alcune sono realizzate da maestri conosciuti dal grande pubblico, altre da cosiddetti “artisti minori” che sono i veri protagonisti della pittura locale, in prevalenza riflesso dell’ambiente artistico della vicina Siena che, nel tempo, ha fatto sempre sentire la sua forte influenza.

Le opere trattate sono quelle che vengono considerate di maggior pregio nel panorama pittorico del comprensorio e sono qui raggruppate per località e per edificio di custodia: le chiese del territorio, veri e propri piccoli musei locali.

Di ognuna vengono descritti i temi, i personaggi, gli eventuali elementi simbolici, le strutture e gli schemi compositivi e vengono fornite tutte le notizie in possesso che sottolineano anche il carattere divulgativo di questo elaborato che vuole essere un aiuto, a chi non ha dimestichezza con i problemi dell’arte, perché possa acquisire gli strumenti necessari per una decodifica del linguaggio pittorico e poter iniziare un discorso serio e cosciente sulla materia.

Non saranno quindi fatte particolari rivelazioni su documenti e attribuzioni; non verranno date notizie sensazionali su artisti e opere. Queste poche pagine, agili e di facile lettura, vogliono invece mirare a suscitare l’interesse verso il mondo dell’arte in genere e, principalmente, dell’arte locale e sono indirizzate soprattutto a chi si accosta inizialmente a questa disciplina.

Gli studi di ogni singola opera, corredati da fotografie a colori e da disegni che completano la ricerca, sono preceduti da una breve introduzione sulla storia dell’arte del territorio, dall’antichità ai giorni nostri, che facilita sicuramente la conoscenza delle culture che nel tempo hanno prodotto la figuratività amiatina.

Mi auguro che questo modesto contributo possa servire a coloro che sono nati nell’Amiata come strumento utile alla conoscenza delle proprie radici culturali, e da stimolo e guida a chi vive in questi paesi e a tutte le persone che hanno l’interesse di conoscere il patrimonio artistico della Montagna che è veramente notevole.

 

L’Autore

© 2015 - by Donatello Corallo - E-mail: webmaster@apropositodiarte.it