10. Romano

...A proposito di arte ...

 

Raffaele Romano:

Ad un inizio di chiara matrice espressionista che ha abbracciato diversi anni della sua attività (Emigranti), la ricerca di Raffaele Romano ha avuto una svolta che, apparentemente, ha sovvertito la sua visione del mondo con una struttura cromatica costituita soltanto da semplici pennellate di colore a punti contrapposti lontana da ogni tipo di rappresentazione realistica. L’accostamento di piccole entità di colore che spiccano nettamente sullo sfondo esaltandosi a vicenda, nella forza antagonista dei colori primari o complementari accostati, e nella semplicità disarmante della struttura compositiva, riesce a dare all’insieme una connotazione particolare che può sembrare banale ma che si dimostra, in effetti, straordinariamente carica di significati nascosti con un risultato estetico di notevole interesse non privo, però, di richiami riconducibili al periodo precedente per un certo stridore cromatico degli accostamenti. Piccole pennellate di colore e campiture più ampie avvicinano la composizione ora ad un cielo stellato (Intorno le stelle, 2006) ora a superfici cosparse di punti con il risultato di un ritmo di piacevole sintesi (Vibrazioni ocra, 2007). Oggi, nelle ultime opere, l’artista, pur mantenendosi sempre fedele esclusivamente al fatto cromatico, si presenta meno deciso nella contrapposizione dei colori nei quali si avverte un passaggio graduale che mitiga il rapporto fra i toni che, accompagnato da un rilevante senso della luce, consegue il raffinato risultato di una marcata delicatezza nei piani colorati. Un raggiunto equilibrio nella visione del mondo? (Fotosintesi; Blu-Arancio; Verde-Rosso; Rosa, 2011).

© 2015 - by Donatello Corallo - E-mail: webmaster@apropositodiarte.it