03. Cerruto

...A proposito di arte ...

 

Giovanni Cerruto:

Una materia completamente diversa è quella usata da Giovanni Cerruto: la ceramica. Ciò farebbe pensare subito ad una produzione puramente artigianale quella di plasmare con l’argilla i suoi oggetti d’uso comune domestico destinati ad arredare le abitazioni o a servire al funzionamento e allo svolgimento della vita all’interno della famiglia, degli uffici, dei negozi o in altri luoghi ed è, appunto, un “artigiano” il Nostro, ma speciale. Egli, infatti, opera una vera ricerca estetica anche nelle forme degli oggetti più semplici che, dato il loro scontato impiego, potrebbero cadere con facilità nella forma banale del prodotto destinato ad essere immesso direttamente a disposizione di un pubblico vasto per essere mercificato. Questo vuol dire operare secondo studi seri che hanno lo scopo di portare esclusivamente alla creazione di un oggetto che può essere connotato come prodotto d’arte.

La cultura di Cerruto è tale, infatti, da rifarsi al passato in cui la ceramica era considerata un prezioso bene artistico importante anche negli scambi commerciali tra i diversi popoli dei Paesi che si affacciavano in tutta l’area del Mediterraneo e in altri Paesi dell’area mediorientale.

Si pensi alla ceramica Cretese che seppe produrre, nei vari periodi del suo sviluppo storico, dal secondo millennio a. C., dallo stile di Kamares, a Gurnià, vasi di assoluto valore artistico che tanto lustro hanno dato a quella civiltà e alla storia dell’arte tutta.

E su questa linea si muove l’arte di Cerruto interessante nella determinazione di una forma dal design moderno e nuovo nel quale le superfici, variamente texturizzate, conferiscono all’oggetto ceramico un notevole valore estetico che lo colloca in una dimensione che è propria dell’“Arte colta”.

Le sue creazioni rivelano fortemente, sia nella forma, ma anche nelle decorazioni e nella luce, quegli aspetti “mediterranei” che

fanno parte della cultura dell’artista, valori dai quali non può prescindere e che costituiscono la linfa vitale per la sua azione generativa.

Ma anche la tradizione schiettamente “siciliana” impronta altri prodotti del Nostro ceramista che si esplica in articoli nei quali le forme di marca più strettamente “popolare” e la decorazione che rientra nello spirito di oggetto di “consumo”, si presenta lo stesso come risultato di straordinario pregio.

Un particolare discorso meritano le sue “Creazioni plastiche” dalle linee aerodinamiche e dalle forme ben determinate, chiara espressione di un contesto culturale che colloca queste opere nell’ambito della realizzazione più strettamente scultorea che si inserisce nello spazio e con questo si identifica.

© 2015 - by Donatello Corallo - E-mail: webmaster@apropositodiarte.it